575 ore di elisoccorso dalla base di Pieve di Cadore nel 2012 per Inaer Aviation

Inviato: October 14th, 2013 | Autore: | Archiviato: Comunicati Stampa, Elisoccorso | Tags: | Nessun Commento »

Comunicato Stampa

agusta_a109s

Cortina, 12 ottobre – Inaer Aviation Italia, azienda leader in Italia nell’emergenza medica, nel salvataggio in alta montagna, negli interventi off-shore e responsabile della flotta antincendio, operante in 38 basi operative su tutto il territorio italiano, ha partecipato al congresso nazionale “Evoluzione e sviluppo dei servizi di elisoccorso in ambiente montano” organizzato da Dolomiti Emergency a Cortina D’Ampezzo.

Il dibattito, che ha visto intervenire diverse figure di riferimento nel mondo dell’elisoccorso, ha toccato varie tematiche, dall’evoluzione del soccorso alpino all’analisi delle esperienze estere fino all’apporto fondamentale di medici e direttori sanitari che hanno affrontato le tematiche della ricerca e della pratica clinica applicate al soccorso con elicottero.

Nel corso della manifestazione è stato presentato, in anteprima in Italia, il nuovo elicottero Eurocopter EC 145 T2, concepito per svolgere servizi di elisoccorso in particolar modo in alta montagna, grazie alle sue caratteristiche di potenza, manovrabilità e capacità di recupero con il verricello direttamente in cabina, anche in volo traslato.

Inaer Aviation Italia e il Gruppo Avincis di cui Inaer fa parte, nell’ambito del costante rinnovamento della propria flotta Hems, sta investendo in nuove tecnologie e nuovi aeromobili quali: Eurocopter EC 145 T2, Agusta AW 169 e Bell 429.

INAER Aviation Italia dal 2009 presta servizio di elisoccorso HEMS-118 per la Regione Veneto, e in particolare nelle Dolomiti operando dalla base HEMS di Pieve di Cadore, coordinata dal SUEM di Belluno gestito dal responsabile dott. Giovanni Cipollotti, dove è utilizzato un elicottero AW-109S I-KORE in configurazione HEMS-SAR.

Nel 2012 il personale di INAER Aviation ha effettuato oltre 575 ore di volo nel corso di 512 interventi, di cui 297 primari, 186 secondari e 29 tra ricognizioni e addestramenti.
Nel corso dei 297 interventi primari il verricello di soccorso è stato utilizzato per 210 volte e per 10 volte è stato utilizzato un gancio baricentrico.

“L’elevato numero di interventi con verricello e gancio baricentrico – ha sottolineato Andrea Stolfa, Amministratore Delegato di INAER Aviation Italia – evidenzia la complessità di operare in un territorio molto difficile, che richiede forti investimenti e training dedicato a tecnici e piloti per approfondire la conoscenza delle aree di intervento e delle tecniche di recupero”.


Situazione Alitalia

Inviato: October 11th, 2013 | Autore: | Archiviato: Aviazione, Comunicati Stampa | Tags: | Nessun Commento »

Il comunicato stampa delle associazioni dei piloti:

ALITALIA – ANPAC, AVIA E ANPAV : BENE IMPEGNO GOVERNO PER UNA SOLUZIONE DEFINITIVA E DI AMPIO RESPIRO STRATEGICO CHE CONSENTA L’USCITA DAL BARATRO ANNUNCIATO.

Le associazioni professionali ANPAC, AVIA e ANPAV in rappresentanza dei piloti e degli assistenti di volo di Alitalia guardano con favore al deciso intervento del Governo per scongiurare quello che puo’ essere definito come un disastro annunciato.

E’ da tempo che le Associazioni Professionali dei Naviganti di Alitalia denunciano l’inadeguatezza del management nella gestione operativa della Compagnia.

Purtroppo la voce dei piloti e degli assistenti di volo è rimasta inascoltata e Alitalia è andata avanti per 5 anni senza mettere in campo i necessari interventi correttivi fino all’esaurimento totale delle risorse, pur avendo beneficiato di un costo del lavoro tra i più bassi d’europa e senza essere gravata dall’enorme zavorra del debito pregresso che è stato lasciato nella “vecchia” Alitalia commissariata.

ANPAC, AVIA e ANPAV supporteranno un piano di rilancio credibile e di ampio respiro strategico quale quello che sembra emergere in queste ore dall’intenso lavoro messo in campo dal Governo Letta. Ben venga quindi l’impegno concreto e tangibile di un socio italiano forte quale Poste Italiane, che peraltro già da anni è impegnata con successo anche nel trasporto aereo tramite la controllata Mistral Air.

E’ comunque essenziale che Alitalia consolidi la sua posizione nell’ambito del Gruppo Air France-Klm, anche se questo dovrà concretizzarsi attraverso un incremento della quota di partecipazione del vettore franco-olandese nella compagine azionaria della Compagnia di bandiera. Pensare di rimanere isolati dal contesto europeo attraverso piani stand alone sarebbe l’ennesimo suicidio industriale e a farne le spese sarebbero diverse decine di migliaia di lavoratori inesorabilmente destinati a rimanere senza lavoro.

I piloti e gli assistenti di volo di Alitalia rimangono quindi in uno stato di vigile attesa, auspicando che la soluzione prospettata dal Governo in queste ore trovi un unanime consenso anche da parte degli azionisti della Compagnia di bandiera e dell’intero sistema politico. Alitalia è all’ultima fermata ed è finito il tempo delle strumentalizzazioni politiche o della difesa di interessi particolari di singoli soggetti.

Fiumicino, 10 ottobre 2013

ANPAC                     AVIA              ANPAV


Da domani vola AIRET

Inviato: October 2nd, 2013 | Autore: | Archiviato: Aviazione, Comunicati Stampa | Tags: | Nessun Commento »

Rimini, 2 ottobre 2013 – Un grande business meeting, con laboratori di progettazione e di design, con un focus espositivo che esalterà il made in Italy di settore. Perché è sull’internazionalità e l’offerta taylor-made che si sviluppa il progetto AIRET, dal 3 al 5 ottobre a Rimini Fiera. AIRET – The Italian Air Industry Renaissance – riunisce le filiere dell’aeronautica italiana, da sempre protagoniste nel mondo, in un’unica offerta integrata per dare risposta alle aziende più innovative, che chiedono di poter approcciare i Paesi maggiormente in crescita nel comparto aeronautico ed aeroportuale.

Il taglio del nastro è previsto alle ore 11 nell’AIRET AIR TERMINAL (Hall B7 – D7 – Ingresso Est) di Rimini Fiera. Interverranno: Stefano Salamida, Generale di Brigata Aerea, Capo del 4° Reparto dello Stato Maggiore dell’Aeronautica; il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, il presidente di Airet Exhibitions Emanuele Rimini, il presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi.

Gli organizzatori hanno invitato delegazioni di operatori esteri particolarmente qualificate, provenienti dai Paesi in cui si stanno pianificando costruzioni di nuovi aeroporti o ampliamenti di esistenti. Delegazioni di buyers arriveranno dalla Russia europea, la Russia siberiana, Kazakistan, Azerbaijan, Ucraina, Dubai e Tanzania. Attesi rappresentanti di industrie aeronautiche produttrici di aeromobili.

La kermesse è composta da quattro anime: AIREM, incentrata sull’industria meccanica, meccanotronica ed elettronica ad elevata tecnologia, le macchine per la lavorazione dei materiali di base ed avanzati per le costruzioni aeronautiche. AIRED, che raggruppa  design, arredi, materiali e soluzioni per la realizzazione degli spazi aeroportuali dedicati al passeggero e al suo confort. AIRES,  basata su sistemi d’avanguardia, in ambito aeroportuale, per la tutela ambientale e il risparmio energetico, ATC, strumentazioni anti intrusione e di protezione dei piazzali e delle piste. Last but not least, ALA, Airet Light Aviation, dedicata all’aviazione leggera e sportiva.

Spazio anche alla convegnistica, con appuntamenti di taglio istituzionale, focus Paesi, seminari aziendali e workshop professionali. Di forte impatto la scenografia e gli allestimenti studiati dallo studio Silvano Buzzi & Associati, che al centro dell’area espositiva collocano Aired Air Terminal, riproduzione dal vero di un ipotetico aeroporto, fulcro dell’avanguardia tecnologica e del design italiano che si propone all’estero.

AIRET si avvale di un Comitato d’Onore (al quale hanno aderito anche il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Gen. Pasquale Preziosa e l’Ing. Massimo Garbini, Amministratore Unico di ENAV) e di un Comitato scientifico (del quale, fra gli altri, fanno parte, Carmine Cifaldi di ENAC, Carmelo Cosentino presidente del Distretto Aerospaziale Lombardo, Maurizio Scholtze di STASA, Massimo Sanvito di Thales Italia).

Link: Airet.it

 


ANPAC sulla proposta UE di revisione dei limiti di impiego (FTL)

Inviato: September 4th, 2013 | Autore: | Archiviato: Uncategorized | Nessun Commento »

Un set di regole che potrà minare la sicurezza delle operazioni

Il 25 luglio 2013 il Parlamento Europeo ha ricevuto dalla Commissione l’ultima proposta di revisione (D028112/02) dei limiti di volo e di servizio per il personale di volo (FTL: Flight Time Limitations) ed entro il 25 ottobre 2013, in virtù delle procedure di scrutinio attualmente in vigore, deciderà se accettarla o rifiutarla.
Nell’audizione tenutasi in Commissione Trasporti presso il Parlamento Europeo il 18 giugno 2013, è stato posto l’accento su come questa proposta disattenda le evidenze scientifiche risultanti dagli studi di esperti in materia e su cui dover basare la struttura di regole di impiego sicure del personale navigante.

ANPAC, sin dall’avvio dell’iter di revisione dei limiti di volo e di servizio del personale navigante, ha espresso forte preoccupazione per l’evidente disattenzione mostrata riguardo al risultato degli studi scientifici commissionati da EASA – Agenzia europea per la sicurezza aerea ed è consapevole del fatto che, se questa proposta di revisione verrà accettata senza modifiche, la sicurezza delle operazioni di volo potrà essere messa in serio pericolo.

ANPAC ha sollecitato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Maurizio Lupi, manifestando le preoccupazioni dei piloti italiani, affinché venga chiesta in sede di commissione trasporti europea la rielaborazione della proposta tenendo conto delle evidenze medico-scientifiche.

ANPAC auspica che i tutti i membri del Parlamento Europeo, incaricati di votare questa proposta, vogliano considerare la sicurezza delle operazioni di volo al di sopra di ogni altro interesse e, a garanzia dell’utenza, provvedano a respingerla e indicando il risultato degli studi scientifici come base di riferimento per l’impianto delle nuove norme di impiego del personale navigante.

Allegato: lettera ANPAC (2 settembre 2013) al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti


La nuova Aviazione

Inviato: September 4th, 2013 | Autore: | Archiviato: Aviazione | Nessun Commento »

Caro lettore, Aviazione e il dominio aviazione.com esistono da tanti anni, precisamente da gennaio 1999, tuttavia per tanti anni sono rimasti fermi, immutati. Nei primi mesi di vita Aviazione pubblicava informazioni, poi per dieci lunghi anni è rimasto un portale con pochi link che potete usare ancora su aeronews.it.
Aviazione, che decolla nel settembre del 2013, parlerà di compagnie aeree e trasporto aereo, un settore sempre in evoluzione e che ha visto negli ultimi anni cambiamenti epocali.
Questo sito rimane integrato in Aeronews, un network che propone notiziari di aeronautica e aviazione sportiva.

Seguiteci e rimanete in formazione con noi.